Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2019

La casa del Cuore

Immagine
Non mi sono data agli annunci immobiliari, potete stare tranquilli! Quanti di voi si sentono a casa, si sentono di appartenere al luogo in cui sono nati? Che sia il vostro paesino natale, la città dove vi siete trasferiti, avete compiuto gli studi, e/o trovato lavoro, la nazione di cui siete cittadini.
Tutti? Quasi tutti? Ecco, io no. Non mi sono mai sentita 'a casa' né di appartenere, sia a Parma che all'Italia.
Sia chiaro amo l'arte,  il buon cibo (in particolare i salumi delle mie parti e la pizza), certi paesaggi, anche la lingua italiana, essendo una scrittrice, ma sono tutte cose che anche un turista ama. Forse anche più di un italiano che qui ci vive, perché non le da per scontate.
Per anni ho pensato che fossi preda delle mie fantasticherie archeologiche (andare in Egitto a 15 anni, quando lo sognavo da tutta la vita e avrei voluto, da grande, diventare egittologa, fu la realizzazione di un sogno).

Poi a 18 anni, quando la mia passione erano gli anime e manga,…